Da questo mese scendendo in oratorio troviamo un ambiente diverso con i locali del bar e del sotto-chiesa rinnovati, luminosi, accoglienti, belli, e per questo nel titolo prendiamo spunto dalle riflessioni dal convegno diocesano sulle linee pastorali per apprezzare quanto realizzato per la nostra comunità cristiana.
Domenica 29 settembre i nostri sacerdoti, dopo aver celebrato il mandato a catechisti ed educatori nella Messa, hanno benedetto i nuovi locali, in realtà è stata benedetta la gente che vorrà popolare l’oratorio nelle sue molteplici attività; sì, perché sono le persone a fare la comunità che accoglie bambini, ragazzi e famiglie, però è anche vero che ambienti belli e simpatici contribuiscono a far apprezzare l’incontrarsi e lo stare nella casa comune che è l’oratorio, un vero “cortile dei sogni” come provoca il programma di quest’anno in ambito giovanile.
Per questo, grazie alla determinazione dei nostri preti, al contributo di tanti parrocchiani e alla professionalità di alcuni amici della comunità, dopo tanto tempo sono stati rinnovati gli ambienti dell’oratorio al piano terreno, anche riorganizzando gli spazi per renderli più razionali e fruibili alle varie attività educative e ricreative e soprattutto come semplici ma preziosi luoghi di incontro e relazione nella ferialità.
E dopo la celebrazione li abbiamo inaugurati festeggiando insieme perché davvero ci auguriamo che l’oratorio continui ad essere sempre più l’espressione della cura dell’accoglienza da parte della comunità facendo sentire come a casa propria dove ritrovare spazi piacevoli di ristoro e tempi liberati di distensione per tutti, luogo dove la fraternità diventa lo stile del vivere insieme, come Gesù ci ha insegnato.

GALLERIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •