Sabato scorso nella veglia di Pasqua, la madre di tutte le veglie, in Cattedrale il nostro fratello Mondi ha ricevuto dal vescovo Antonio i sacramenti dell’Iniziazione cristiana insieme con le altre due sorelle nella fede che hanno concluso come lui il cammino del catecumenato..

La già ricca celebrazione è stata così incastonata da preziosi momenti di grande coinvolgimento per tutta la comunità presente; in particolare Mondi ha vissuto con trepidazione e profonda emozione il suo Battesimo, la sua Cresima e la sua prima Comunione, seguito dalla sua famiglia che dietro di lui lo ha incoraggiato quando i loro sguardi si incontravano.

 

 

Con le parole del Vescovo nell’omelia esprimiamo il sentimento che ci viene trasmesso da amici che da adulti decidono di diventare “veramente” cristiani: “Voi siete la testimonianza che Cristo è ancora affascinante, che il bisogno di speranza trova nel Vangelo la sua risposta più vera e che la notte di Pasqua è davvero un grembo di vita nuova per voi e per noi insieme a voi. Per questo vi diciamo grazie perché ci aiutate a riscoprire che non è mai troppo tardi per diventare veramente cristiani, per gioire di nuovo.”

E allora ringraziamo Mondi per la sua testimonianza e accogliamolo nella fraternità ecclesiale, o meglio è bello dire che già prima era nella Chiesa perché era nel pensiero del Padre e mancava solo la decisione di Mondi di voler diventare cristiano con l’aiuto dello Spirito donato nei sacramenti e con il nutrimento del pane eucaristico; è un nuovo inizio perché Dio lo ha amato, lo ama e lo amerà sempre.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •