Nel mese di agosto si sono svolti i vari campi scout che hanno visto impegnate le tre branche del gruppo Cremona 2: la branca L/C dei Lupetti (8-11 anni), la branca E/G del reparto (12-16 anni) e la branca R/S del clan (17-20 anni). Sono state tre esperienza forti e impegnative ma anche molto diverse tra loro. Ne diamo breve notizia dopo aver chiesto di raccontarcele a chi le ha vissute in prima persona.  

ROUTE DI CLAN da Melara fino a Gorino remando sul fiume Po

Quest’anno, noi del clan Vecchio Argine (18 – 20 anni), abbiamo deciso di affrontare un percorso un po’ diverso rispetto alle precedenti route montanare. Abbiamo infatti scelto di affittare delle canoe ed avventurarci lungo il corso del nostro fiume. In questo modo abbiamo continuato l’esperienza iniziata lo scorso anno, quando avevamo raggiunto la sorgente del Po sul Monviso. Il 5 agosto siamo partiti da Melara (MN) con le nostre canoe, carichi di energia e voglia di vivere un’esperienza forte. La maggior parte di noi non si era mai trovata a navigare su un fiume, ma nonostante qualche difficoltà iniziale, siamo riusciti a viverci il nostro Po entrando a contatto con la sua flora, la sua fauna ed i suoi pesci che qualche volta abbiamo avuto il piacere, o forse no, di trovarci in canoa. Così abbiamo passato le nostre giornate remando di giorno sotto il sole cocente, testimoniato dalle più disparate scottature, e riposandoci il pomeriggio, quando ci ritiravamo in campeggi o parrocchie a discutere e confrontarci sul tema scelto per questo campo: la tecnologia. Il nostro viaggio si è concluso domenica 11 agosto quando abbiamo raggiunto il mare dopo aver percorso il braccio più a sud del delta del Po che viene chiamato il Po di Goro.

I LUPETTI piccoli – grandi inventori a San Colombano in val Trompia

Si sono concluse Domenica 18 Agosto le Vacanze di Branco dei due branchi Liana Gigante e Nuovo Richiamo (Boschetto) presso la casa La Stalletta di San Colombano, Collio (BS).

Il tema del campo di quest’anno è stata la storia di Leonardo da Vinci per ricordare l’anniversario dei 500 anni dalla scomparsa del grande scienziato e artista italiano.

I lupetti e le lupette dei due branchi per l’occasione hanno aiutato Leonardo da Vinci e la Dama dell’ermellino a riconquistare i colori rubati dal Signore degli Inganni e per completare insieme il dipinto commissionato dalla Dama stessa.

Nel corso della settimana sono state presentate ogni sera invenzioni diverse ideate dai bambini prima del campo, dando libero sfogo alla fantasia e alla creatività del singolo.

Sono anche stati giorni all’insegna del divertimento e dell’avventura per il CDA (Consiglio degli Anziani, i lupetti più grandi che l’anno prossimo passeranno in reparto) che ha avuto un momento di strada e crescita personale in gita sul passo Maniva e anche per tutto il resto del branco che venerdì è andato ad esplorare le vicine miniere di Sant’Aloisio.

È stata una settimana intensa, ricca di emozioni e momenti per giocare e riflettere tutti insieme sul mondo che ci circonda, una settimana che sicuramente ha lasciato il segno nei lupetti ma anche in noi vecchi lupi che li abbiamo accompagnati.

IL REPERTO IN VAL DI DAONE tra costruzioni, gare e supereroi da aiutare nelle loro imprese

Lo zaino è pronto, gli animi carichi per una nuova avventura; sono i giorni più caldi di agosto e 34 ragazzi si preparano al campo estivo del reparto! A Praso, in comune di Valdaone, in Trentino-Alto Adige sono stati dodici giorni intensi, ricchi di divertimento, risate, musica e racconti. I primi due giorni sono stati dedicati ai ragazzi più grandi del reparto, che si sono messi a disposizione per preparare tutto il necessario alla vita da campo e poi…via! Ecco che arrivano tutti, ragazzi e ragazze, esploratori e guide, alla ricerca delle gemme dell’infinito affiancati dai supereroi più famosi al mondo, gli ‘Avengers’. Tra costruzioni sopraelevate, a sbalzo e a terra sono trascorsi i primi giorni, in cui i ragazzi hanno fatto del proprio meglio per assicurarsi un ambiente sicuro e coperto in cui cucinare, dormire, rilassarsi e lavorare. Poi i giochi, le maratone, le arene e la veglia alle stelle: nulla è mancato in questo campo estivo. Tanto è stato fatto dai e per i nostri ragazzi, che anche quest’anno hanno fatto di tutto per costruire ricordi che rimarranno indelebili nella loro memoria! Grazie a tutti coloro che hanno contribuito, capi, cambusieri e ragazzi! Arrivederci all’anno prossimo e… Estote parati!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •