Sono stati di due seminaristi che ogni sabato e domenica sono presenti nella nostra comunità a raccontarci della loro Chiesa e del loro Paese, il Togo, su iniziativa del nostro Gruppo missionario. Nonostante il pomeriggio piovoso e freddo, un bel gruppo di persone giovedì 25 novembre si è stretto attorno a loro per cercare di capire questo piccolo lembo di terra aprendo qualche squarcio riguardo alla situazione religiosa, sociale, politica.

cof

Daniel e Godfroy appartengono ad una piccola famiglia religiosa (Missionari di Gesù e di Maria) fondata da don Emanuele, conosciuto nella nostra diocesi perché anche lui avverava studiato nel nostro Seminario a Cremona e poi per una associazione di Cicognolo che ha mantenuto forte il legame con Lui e con il Togo. Sono frati da diversi anni e sono a Cremona per preparasi a diventare sacerdoti.

cof

E’ stato bello ascoltarli e cercare di entrare dentro un mondo a noi sconosciuto, ricco di problemi ma anche di speranze. E’ stato bello fermarci e dare loro la parola, ascoltare in silenzio, formulare le nostre domande.

Troppe volte vediamo gli stranieri più come un problema che come un’opportunità per conoscere il mondo e anche quanto Dio ci sta dicendo attraverso di loro, con le paure e le gioie, le povertà (materiali) e le ricchezze (spirituali) che contraddistinguono ogni persona e do ogni popolo.

Era un appuntamento desiderato da tempo, ma poi la pandemia ci ha frenati. Ora abbiamo il desiderio di coinvolgere altri a conoscere qualcosa non solo del Togo, ma anche ad aprire altre finestre sul mondo. Di fatto il legame tra la nostra parrocchia e il Togo ormai si sta consolidando. Diverse persone hanno contribuito, anche attraverso il Gruppo missionario, a finanziare alcuni interventi a sostegno del Centro sanitario, dell’officina meccanica, del Noviziato, dell’Orfanotrofio… insomma di tante attività che vengono portate avanti dai Missionari di Gesù e di Maria. Questo incontro è stato pure l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito con la loro carità a sostenere diversi progetti a favore dei poveri.

cof

E’ stata una bella occasione… da ripetere.

E così è stato dato l’annuncio che martedì 14 dicembre alle 17 faremo un collegamento con don Davide Ferretti parroco in Brasile nella parrocchia di Cristo Risuscitato a Salvador de Bahia. Nell’avvento di fraternità la diocesi è impegnata a finanziare alcuni progetti di questa “nostra” parrocchia brasiliana e noi in videoconferenza ci collegheremo con don Davide, Gloria e altri collaboratori per un momento di condivisione e di fraternità intercontinentale. Chi può lo attendiamo in presenza, in oratorio… e insieme vedremo e ascolteremo don Davide. Ma chi non può… può partecipare attraverso questo collegamento.  

In ogni caso è bello sentirci parte della stessa missione che ha portato don Davide e alcuni giovani a varcare l’oceano e a vivere la propria fede con la Chiesa brasiliana. Ogni mese don Davide ci scrive qualcosa dalla sua parrocchia e puntualmente mettiamo sul sito la sua lettera. Per conoscere meglio il PROGETTO BAHIA basta collegarsi al sito della diocesi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •