Sabato 27 novembre si è svolta in tutta Italia la 25a Colletta Alimentare. Come ogni anno, Banco Alimentare Onlus ha organizzato questa giornata di sensibilizzazione per i cittadini: ognuno, recandosi al supermercato, può scegliere di fare la spesa anche per le famiglie in difficoltà.

I volontari distribuiscono le borsine della Colletta spiegando che dovranno essere acquistati generi alimentari a lunga conversazione; i generi alimentari, opportunamente stockati, verranno poi distribuiti agli enti benefici del territorio.

Alcuni adolescenti e giovani della nostra Parrocchia hanno dato il loro contributo come volontari, toccando con mano una bellissima realtà caritativa.

btr
btrhdr

“Per me è stata la prima volta che facevo questo tipo di esperienza, mi è piaciuta moltissimo perché abbiamo aiutato molte persone grazie alla Colletta. Sono contenta perché siamo riusciti a raggiungere un grande risultato: siamo riusciti a riempire molte scatole e non mi aspettavo cosi tante! Penso di rifarlo anche l’anno prossimo! Lo consiglio anche ad altre persone perché è un’esperienza interessante ma soprattutto perché è bello aiutare gli altri.” [Marinela]

“Questa esperienza mi ha aperto gli occhi sulla vita vera perché tutte le persone che si fermavano anche solo per un saluto erano gradite. Ho anche appreso il dono della generosità delle persone perché sono stato a fare servizio solo per un ora ma non sono mai dovuto stare fermo.” [Giuseppe]

“E’ stato un piacere partecipare a questa iniziativa, in cui ho conosciuto delle persone eccezionali, mi è stato spiegato il funzionamento della colletta alimentare (da dove parte a dove finisce) e mi ha dato modo di poter vedere con i miei occhi che esistono ancora persone buone, disposte a dare una mano al prossimo senza pretendere nulla indietro, donando quel poco che può essere vitale per altri. Vi ringrazio per avermi fatto conoscere questo evento e spero, nel mio piccolo di essermi reso utile.” [Diego]

“Una signora è passata, declinando l’invito a prendere la borsina perché senza lavoro e in Italia da soli 2 mesi. Le abbiamo detto di contribuire con una preghiera. All’uscita si è avvicinata e con un gran sorriso mi ha dato in mano un pacchetto di pasta, sussurrandomi ‘Questo è quello che sono riuscita a fare’… I volti Belli della Colletta” [Katia]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •