Nel nome di S. Omobono…

intessere relazioni di fraternità

Siamo ormai prossimi alla Festa di S. Omobono, patrono della diocesi e della città di Cremona.

Gli appuntamenti sono anzitutto alla Messa con il Vescovo Antonio alle 10.30 di mercoledì 13 novembre in Cattedrale. In parrocchia a Cristo Re come il solito le S. Messe alle ore 9.00 e alle ore 18.30.

Inoltre come ormai è consuetudine in prossimità della festa di S. Omobono organizziamo un pranzo per gli anziani e le persone sole. Quest’anno l’appuntamento è per venerdì 15 novembre alle ore 12.15 in Oratorio. Occorre iscriversi al bar dell’Oratorio o al Centro Anziani.

E’ anche questa una semplice occasione per stare insieme, per vincere un po’ di malinconia che rischia di rendere grigio anche il cuore, e non solo le giornate dell’autunno cremonese. E’ il desiderio di intessere relazioni serene e distese, in cui ciascuno è riconosciuto per quello che è, anche con le proprie fatiche ma anche e soprattutto come una persona aspettata, cercata.

Anche chi è un po’ indeciso… si faccia avanti. Qualche ora per stare insieme… vale più delle medicine e degli integratori… Diciamolo pure: nel nome di S. Omobono sentiamoci tutti interpellati a tessere relazioni di fraternità. Ce n’è urgente bisogno in un tempo in cui le ostilità e le diffidenze sono gridate. Guardiamo al nostro patrono che pure è vissuto in un tempo di contese e di contrasti per imparare che è possibile guarire gli egoismi e vivere nel quotidiano la carità di Cristo.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •