Oggi l’invito non è tanto a leggere ma a guardare.

Il consiglio infatti è di ritagliarvi  del tempo (magari in compagnia !) per  visitare la mostra MARE OMNIUM di Adriano Rossoni presente a Cremona dal 9 marzo al 14 aprile 2019. Qui di seguito la locandina della mostra promossa dalla nostra Diocesi con i luoghi e gli orari

Io e Daniele ci siamo stati sabato 9 marzo e ci pare valga la pena…fermarsi a guardare con gli occhi e la mente  fa bene al cuore.

Dei 21 panelli mi ha molto colpito l’opera Narcissus (cm 120X220) e quindi mi permetto di segnalarvela

Di Narciso, giovane e bellissimo, si innamorava chiunque lo vedesse. A tutti però egli si negava. Respinse così la ninfa Eco ed il giovane Aminia, che pure senza il suo amore dichiaravano di non poter vivere. Eco si consumò invocando inutilmente il suo amore. Ad Aminia, che affermava di volersi suicidare nel caso non avesse ottenuto il suo affetto, Narcisio offrì una spada perché lo facesse. Aminia si uccise, invocando la vendetta degli dei. E gli dei lo ascoltarono, facendo in modo che Narcisio si innamorasse della propria immagine riflessa in una fonte persa nei boschi, nel cui fondo era rotolata la roccia-Eco. Non potendosi distaccarsene e nel contempo non potendo raggiungerla, Narciso si consumo come Eco e come Aminia trovò la morte lasciandosi cadere e annegando nella fonte stessa. Analogamente l’Occidente bello e opulente, ripiegato egoisticamente sul proprio benessere, compiaciuto della propria apparente superiorità e bellezza, si fa sordo ai richiami della natura in sofferenza, così come si chiude ai bisogni della popolazione migrante, rendendosi cieco alle sue sofferenze e opponendosi alla sua volontà di riscatto.

(dal catalogo della mostra Mare Omnium)

Vogliamo come Narcisio continuare a costruire i presupposti della nostra stessa fine spirituale  e materiale ?

Per una volta buona visita a tutti !

Monica

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •