Oggi abbiamo avuto una bella notizia e quindi ve la segnalo. La Consulta ha salvato la legge Merlin una legge “vecchia di 61 anni” con la quale in Italia è stato detto che la prostituzione non è una professione. La prostituzione è  un’umiliazione perchè vendersi non è mai una scelta. Non è mai un atto di libertà. Vendersi è rinunciare alla propria dignità di persona.

la senatrice Merlin

Prostituzione significa che qualunque  uomo può comprare una donna e farne quello che gli pare. Ora siamo moderni e  spesso si preferisce parlare di escort per rendere il concetto più bello ed forse più affascinante anche per le donne.  A proposito vi ricordate il film Pretty woman con il bel Richard Gere? Da rivedere con le proprie figlie e figli per discutere insieme questa riproposizione moderna di Cenerentola !

La prostituzione in Italia vale quasi 4 miliardi di euro, ha 90.000 operatrici, di cui una su 10 è minorenne. E i clienti sono 3 milioni (dati Codacons del gennaio 2018) È un mucchio di denaro fatta con il corpo delle donne. Mi provoca sempre sdegno dover sentire (anche da donne! ) che tanto “la prostituzione c’è sempre stata”, “almeno con le case chiuse si salvano il decoro delle città e non si fanno vedere le brutte cose ai bambini”, “si salva la salute pubblica”. Anche l’omicidio, c’è sempre stato. Anche la povertà, c’è sempre stata.

Ma noi ci impegniamo per  ridurle o no ?

Sono convinta (e come me tante altre persone in Italia) che se per Legge, come in Norvegia, Svezia, Islanda, Irlanda del Nord, il cliente commettesse reato penale (complicità nello sfruttamento), tante schiave del sesso sarebbero salve.

Ora essendo un invito alla lettura qualcosa da leggere sul tema:

la dignità delle donne

Merlin salva la legge

la vittima resta vittima

Per vera libertà

Io prostituta a 13 anni

buona lettura a tutti !

Monica

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •