Continuano i progetti a sostegno del Togo

Il Togo è un piccolo Stato dell’Africa tropicale. Affaccia sul Golfo di Guinea ed è incuneato tra il Gana e il Benin. La nostra parrocchia ora vi è legata anche attraverso la presenza di fra’ Daniel Dossou, il giovane frate dei Missionari di Gesù e di Maria che al sabato e alla domenica vive con noi a Cristo Re. Fra’ Daniel è ospitato in Seminario a Cremona dove ha iniziato il percorso di studi per divenire presbitero.

bmd

Nei mesi scorsi, in occasione della giornata mondiale dei poveri, come anche attraverso altre donazioni di singoli fedeli, avevamo sostenuto l’allacciamento idrico di due case dei Missionari situate a Notsé: case in cui sono ospitate anche persone fragili e disabili. Sono stati inviati oltre 4.500 euro per realizzare non solo l’allacciamento ma anche servizi igienici. Ora, come già abbiamo dato notizia, l’acqua è arrivata in queste case. Nelle fotografie qui sotto Don Richard benedice questa nuova realizzazione. Con un po’ di soddisfazione possiamo dire che ora alcune persone povere possono beneficiare di avere l’acqua accessibile. 

Come sempre… finito un progetto ne nasce un altro… Ma a volte essi vanno avanti insieme: e infatti nel frattempo sono stati inviati diversi fondi all’orfanotrofio di Kpedomé, sempre nei pressi di Notsé. Sono difficili da quantificare perché qualcuno ha fatto adozioni a distanza, altri hanno finanziato progetti per il miglioramento delle strutture e altri fondi sono stati inviati insieme. Molte persone infatti desiderano alleviare le sofferenze e le privazioni dei tanti bambini che vengono assistiti dalle suore. Si tratta di tanti bambini orfani, molti dei quali un po’ alla volta vengono reinseriti nell’ambito familiare (e dunque adottati da nonni e zii) ma altri necessitano di essere accompagnati fino ad essere autonomi e magari aver imparato un mestiere.

dav
dav
sdr
dig
dig

 

 

 

 

 

 

 

E così ora lanciamo il progetto “Officina meccanica”. Ne diamo una descrizione attraverso le parole di don Emanuele e di don Richard, i responsabili in Togo di questa nuova avventura. Che di per sè una riapertura… come si può leggere dalle loro stesse parole.

sdr

Chi vuole può contribuire attraverso offerte in parrocchia (in una busta con la causale: “Officina meccanica”) oppure inviare direttamente all’Associazione “Amici di don Emanuele” con la causale “Officina meccanica” (in tal modo si può usufruire della possibilità di detrazione fiscale).

 

Progetto “officina meccanica”

Preambolo

Nel carisma della Famiglia dei Missionari di Gesù e di Maria in Togo (Notsè) c’è la preoccupazione di occuparsi dei giovani orfani o che non hanno il sostegno famigliare per continuare la scuola. Questa preoccupazione costituisce la missione della comunità all’interno del paese. Prendere cura dei giovani per diminuire la povertà e per togliere nella loro mentalità l’ambizione di trovare migliore posto del lavoro altrove e soprattutto perché possano essere gli uomini responsabili di domani. Per questo nel 2006 a 2009 è stato aperto una officina con 28 allievi. Dopo tre anni di formazione tutti hanno superato diversi esami dello stato. Dal 2010 le forze per continuare la missione in questo settore sono diminuiti per due ragioni fondamentali:

  • La partenza dei formatori
  • La mancanza dei soldi per pagare gli operai

Questi due fattori hanno fermato l’opera intrapresa fino ad oggi e per conseguenza alcuni materiali sono spariti e l’officina non ha più i materiali essenziali per la formazione.  Tanti genitori e tanti giovani continuano a bussare la porta dell’officina. Questa opera non vuole essere una idea utopica ma un’iniziativa da realizzare e continuare nel futuro.

Luogo di realizzazione

Il luogo dell’officina sarà quella del vecchio. Si trova a Kpedomé, un kilometro della città di Notsè e a 50 metri dalla via n°1 andando a Abala.

Beni immobiliari

Il centro dell’officina comporta una classe dello studio, una sala del segretario, un ufficio del capo garagista, un magazzino, una sala per il lavoro pratico e tre stanze per altri bisogni.

Gli operai

È un centro dove sono previsti vari settori d’attività: per esempio l’ambito dell’elettrauto, l’ambito della carrozzeria. Con questo progetto si vuole iniziare con il settore meccanico e quindi ci vogliono minimo due persone: un garagista / meccanico e un segretario-cassiere. Gli altri settori saranno aperti quando emergeranno i bisogni e ci saranno le risorse.

Preventivo di pagamento annuale

Descrizione Prezzo per mese Prezzo annuale
Costo materiale minimo € 2000
Garagista – meccanico € 200 € 2400
Segretario cassiera € 150 € 1800
Totale annuale a pagare € 6200

NB: il costo totale del progetto “ridare la vita”è stimato a sei mila due cento euro per questo primo anno; negli anni successivi tenendo conto del materiale già acquisito e degli introiti che l’officina realizzerà il costo sarà sensibilmente inferiore.

Firmato da:

Padre Richard AGLAH                                                             Padre Emanuele AMOUZOU-DAYE

Economo e elaboratore del progetto                                 Superiore dei Missionari di Gesù e di Maria

 

  • 39
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •