In antichità i battesimi venivano celebrati in locali appositi costruiti fuori dalle Chiese, chiamati battisteri, come si può ammirare anche a fianco della nostra Cattedrale. Al centro vi era una grande vasca in cui i catecumeni venivano immersi nell’acqua (segno del morire con Cristo) per poi riemergere, partecipando così alla risurrezione di Cristo. Con il battesimo inizia la vita nuova e il cristiano entra nella Chiesa, la famiglia di Dio.

cof

Ma a dire il vero, in Occidente, a partire dal VI secolo, si diffuse l’usanza del battesimo dei bambini. La vasca usata per l’immersione fu così sostituita dal fonte battesimale, e dunque da un manufatto artistico di dimensioni ridotte e adatto per il battesimo per infusione dell’acqua sul capo del bambino.

Nella Chiesa di Cristo Re il fonte battesimale, in marmo e con un coperchio in rame, è situato nella Cappella di destra. Nella parete di fondo c’è il mosaico che ritrae il battesimo di Gesù, realizzato nel 1998 su disegno di don Pietro Bonometti. Da diversi anni, tuttavia, il fonte battesimale non veniva più usato, soprattutto per la difficoltà di riuscire a tener pulita l’acqua nelle due grandi vasche marmoree.

cof

Grazie all’intervento di un nostro parrocchiano, Achille Saulle, specializzato nelle lavorazione dei metalli, e già operante nel settore degli arredi sacri, abbiamo rinnovato il nostro fonte battesimale. Sono state realizzate due bacinelle in rame facilmente estraibili per la rimozione dell’acqua e per la pulizia. Presto verrà ripulito e restaurato anche il coperchio originale.

Un grazie sincero ad Achille Saulle e ai benefattori che hanno permesso questo intervento.

mde
cof
cof

 

  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •